fbpx

Neri canta Modugno

Un’innovativa reinterpretazione.

03 modugno1

Il progetto è molto ambizioso: riportare nei templi della musica il talento e il repertorio di colui che, al Festival di Sanremo del 1958, rivoluzionò il concetto stesso di canzone italiana.
Ovvero Domenico Modugno, Mister Volare, unico italiano che può vantare una prima posizione nella classifica americana stilata dall’autorevole rivista Billboard.
“Nel blu dipinto di blu” (titolo originale della canzone) è, a tutt’oggi, la canzone italiana più famosa nel mondo.
Il suo successo, spesso, ha oscurato altre straordinarie composizioni di Modugno, come “Vecchio frac”, “Lu tambureddu”, “Lu minaturi”, “La sveglietta” e “O piscispada”.

 

Per fortuna oggi un giovane compositore siciliano ha deciso di rendere loro giustizia facendole scoprire o riscoprire, con un taglio moderno e molto personale, sia ai ragazzi assuefatti di rap sia a un pubblico più adulto che da tempo non ha più il piacere di poterle riascoltare.
Il giovane si chiama Corrado Neri e lo spettacolo è “Neri canta Modugno”.
Corrado nasce ad Avola nel 1994. Pur essendo ancora molto giovane può vantare un curriculum di tutto rispetto.
Laureato in pianoforte classico, ha fondato l’associazione musicale culturale Aspirarte.
Nel 2015 ha partecipato allo Zecchino d’Oro con il brano “Una commedia divina”, che vinse il Premio Antoniano Web, poi si è aggiudicato il premio “Personalità artistica” all’undicesima edizione del prestigioso concorso nazionale “Poggio Bustone”, paese natale di Lucio Battisti.
Al suo attivo vanta più di 500 concerti, molto dei quali si sono tenuti anche all’estero.
Nel 2018 ha vinto tre importanti concorsi internazionali: Concorso pianistico internazionale “Amigdala”, Concorso pianistico internazionale “Barcellona Pozzo di Gotto” e il Concorso Internazionale “Ibla Grand Prize”. Proprio in quest’ultimo concorso ha ricevuto una doppia menzione che lo ha fatto entrare di diritto nella rosa dei 10 musicisti che, il prossimo mese
di aprile, terranno una tournée negli Stati Uniti con tappa finale alla Carnegie Hall di New York.

 03 modugno2

La grande passione di Corrado è, da sempre, Domenico Modugno.
E lui lo sa riproporre con amore, gioia e nostalgia. Ma, soprattutto, con un tocco innovativo da musicista classico innamorato del jazz e della canzone d’autore.
Con “Neri canta Modugno”, il compositore siciliano non solo ci farà viaggiare attraverso alcune delle più belle pagine della musica italiana, ma ci racconterà anche aneddoti sconosciuti del cantautore pugliese, riportando in vita i profumi e le nostalgie di una terra unica come la Puglia mischiati ai fasti di un periodo artistico irripetibile.
Non solo. All’interno dello spettacolo, Corrado ci presenterà alcune sue composizioni ispirate al mondo del grande Mimmo e che certamente, se egli fosse ancora vivo, si divertirebbe a duettare al pianoforte con lui aprendo le braccia in quel suo tipico modo di offrirsi alla musica e al suo infinito pubblico.
Corrado Neri sarà accompagnato al contrabbasso da Francesco Marchetti e alla batteria da Marcello Repola.
Gli spettacoli si terranno sabato 2 marzo alle 21.00 e domenica 3 marzo alle 17.00.
Costo del biglietto: 20 euro.
La cornice sarà quella straordinaria del Teatro Antonio Belloni di Barlassina, il più piccolo teatro lirico al mondo.
Dipingetevi tutti la faccia e le mani di blu e poi venite a teatro.
Con “Neri canta Modugno” scoprirete che la musica, quando è immensa, sa far volare il cuore di ogni generazione al di là del tempo e delle mode del momento.
(testo Mario Gardini)

logo pic nero


Teatro Antonio Belloni associazione culturale
via Colombo 38  ·  Barlassina MB

© 2010-2019 VideoGio

Contatore visite

Oggi40
Ieri38
Totale175461